4.7.06

nel 19** bruce sterling, padre del cyberpunk insieme a william gibson (solo molto più sveglio di quest'ultimo) si mise in testa di realizzare un progetto very very cyberpunk: un archivio dei media scomparsi, obsoletati, estinti. Nacque il dead media project.
E a noi? Niente, era solo per toccarla piano, ed introdurre un argomento molto doloroso, e che potrebbe benissimo essere inserito nel progetto di sterling. La mia memoria. Ho dei problemi di memoria.
Enormi.
Non ricordo quasi niente di mio padre, ad esempio [lacrimuccia, prego]. Ho dimenticato per due anni di fila il compleanno di mia madre, il che però, bisogna ammettere, ha funzionato come vaccino, e ora sono in paranoia a partire dai primi di luglio (e il compleanno è il 21 agosto, ciao mamma, hai visto che me lo ricordo?). Ma non ricordo nemmeno quello che mi hai detto due giorni fa, a meno che non abbia attinenza con quello che devo fare oggi (e anche in questo caso non è affatto scontato).
Mi capita di incotrare persone con cui ho passato cinque anni alle superiori.

Dottore: ma ti ricordi quella volta che alla festa dalla vale hai molestato l'ila per tutta la sera?
Io: hmm...
Dottore: sì, che c'era il F. che ancora non stavano insieme ma che ti avrebbe staccato la testa volentieri.
Io: ah...

E così si spiegano successivi tre anni di mancato saluto da parte del F. che io mai ero riuscito a spiegarmi.
La cosa può avere il suo fascino, dall'esterno. Un entomologo potrebbe formulare teorie innovative sul sistema nervoso dei lombrichi, dopo un anno che mi frequenta. Però per me è un gran bel rottorio di palle, posso assicurarlo. L'apice è stato raggiunto quando, causa mia deficenza mnemonica, sono stato lasciato da quella che allora ritenevo la donna della mia vita.

Per cui direi che non è proprio il caso di rompere i coglioni se non mi ricordo chi è solito dire malmostoso. Non lo faccio a posta, me lo ricordassi ne sarei molto più felice.

12 Comments:

Blogger neri ha scritto:

ovviamente non presenterò la mia memoria al dead media project prima di aver proposto la mia testa all'unesco, su questo non ci sono dubbi.

7:10 PM  
Anonymous lupo ha scritto:

Anch'io credo che mia madre compia gli anni il 21 agosto.
Malmostoso credo di averlo già trovato tra i tuoi commenti, non solo in quello qui sotto intendo, ma dal sapere chi lo usa son ben lontano.
Ma per cose come studiare per gli esami, come funziona la tua memoria? O sono mancanze più legate alla tua vita quotidiana?
Ciao,

1:00 AM  
Blogger neri ha scritto:

Oh, che giuoia, lupo!
Per quel che riguarda il breve e medio breve termine, la mia memoria è labile ma più perché sono disorganizzato incasinato che altro. Sul lungo periodo la mia memoria è scarsissima. Berlino, ad esempio, è una serie di macchie distinte (e tu e ale spiccate). Per gli esami... dipende: a parte che è un bel po' che non ne do più, tendenzialmente me la cavo, perché c'è molta ripetizione. Laddove riesco a creare reti, strutture di significato, allora riesco anche a ricordare. Il puro mnemonico è drammatico.
In definitiva, non è il mio quotidiano il problema, ma quello che solitamente si chiama "il mio passato". Ecco, un grigio indistinto. Puoi immaginare i problemi di identità connessi.

5:01 AM  
Anonymous Anonimo ha scritto:

stai cercando di guardarti e capirti o è solo un momento di crisi e di bisogno di affetto prima di partire?

1:37 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto:

ma almeno non usare i nomi veri...c'è chi ha la memoria ancora ben funzionante!è invece giusto relegare certi incresciosi episodi nella nebbia più fitta e impenetrabile del passato :)))

4:55 PM  
Blogger marina ha scritto:

volevo riconsegnare alla tua memoria anche la dimenticanza -ben modesta- del mio ultimo compleanno, quando ho letto di una tua imminente partenza fra i commenti e mi si è accesa una lucina nel cervello: non stai andando in vacanza, vero?

7:00 PM  
Blogger neri ha scritto:

@anonim: ho SEMPRE bisogno di affetto. e per quel riguarda i nomi veri... che ne sai che sono veri? O lo vuoi confermare tu?
@marina: ooooops... ;) grazie della conferma.
no, non vado esattamente in vacanza.

8:15 PM  
Anonymous lupo ha scritto:

Ne parli quasi fossi il protagonista di Memento, ma io nel conoscerti non ho avuto sentore di tutto ciò, anche se ricordo che nei tuoi discorsi veniva talvolta fuori l'idea d'avere "dei buchi nel tuo passato". Sarà forse che sono abituato con Ale, però li si tratta di memoria altamente selettiva : )
Comunque anche a me è sorta una certa curiosità su questa tua partenza latina.

2:14 AM  
Anonymous Anonimo ha scritto:

Visto che ormai sono nero su bianco e che si tratta di stupidaggini adolescenziali posso anche dire che si tratta di nomi veri...cmq, se ti può consolare, pure il "Dottore" (ma il dottore-dottore?) non ha tanto la memoria ferrea:non si trattava di F., ma di T. e non eri proprio simpaticissimo a nessuno dei due, ma non certo per i suddetti motivi.
Buon viaggio
I. (e V.)

9:20 AM  
Anonymous Anonimo ha scritto:

hai perso la donna della tua vita per uno scherzo della memoria? essere convinti che esista o che sia esistita una donna della tua vita è già un bel traguardo, vedrai che se smetti di fare l'orso e di rinchiuderti ne incontri un'altra.

2:15 PM  
Blogger neri ha scritto:

@lupo: ti scrivo.
@I. (e V.): vedi che alla fin fine non era poi così grave ;)
@anonim@: come siamo pieni di buone speranze, bei sentimenti e tanto incoraggiamento! No, non ho perso (quella che credevo) la donna della mia vita per uno scherzo della memoria, ma perché era innamorata (anche) di un altro. E comunque, grazie della premura, ma è da un po' che sono uscito dal letargo. All'incirca da... bo, non me lo ricordo, ma direi da metà primavera (del tutto a caso).
Ma finora, sto solo combinando casini (non che sia una novità), ma di qualcosa che mi frulli il cervello gli ormoni e le emozioni non se ne parla. Per qualcosa non intendo un ipod, ma una relazione.
Ah. vi odio. tutti. maledetti anonimi.
un bacio.

2:34 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto:

un abcio anche a te

11:35 AM  

Posta un commento

<< Home




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).