9.2.06

Ascoltavo Laura raccontarmi della vita politica fiorentina, della sua vita, degli amici, delle opere e delle disgregazioni. Come un bambino, quasi. L'intreccio di relazioni politiche e relazioni sentimentali, caotico, fondativo, distruttivo. Le diverse esperienze, le occupazioni, chi ha bisogno e chi meno, i diversi modi di rapportarsi al proprio contesto, gli eventi, il 13 novembre del 1999, data dirimente, manifestazione al consolato usa contro la guerra spaccata dalla carica indiscriminata e violenta della polizia, un ragazzino delle superiori (l'a.) che viene pestato a tal punto che si risveglia solo in ospedale, l'occupazione successiva della sede dei DS vicino a porta al prato.
Io ero altrove. Ora cerco di capire, ma è un lavoraccio. Ricostruirò un po' di questa storia, ovvìa.

5 Comments:

Anonymous Anonimo ha scritto:

Mi fa piacere rileggerti. Ricordarsi dell'oblio... mi sembra importante... lo dico anche per noi, che invece ci ricordiamo benissimo delle storie della nostra città, ma pensiamo sempre che non interessino a nessuno... e anche i questi giorni di delirio alziamo le spalle scettici a tutta questa attenzione...
Saluti olimpici. Mummy

2:23 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto:

così, giusto per simaptia...
io leverei il nome, che fra l'altro mi sa acnhe che non è esatto)

12:47 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto:

e cmq aggiungo che ogni tanto se passi da queste parti fa piacere ;-P

9:32 PM  
Blogger neri ha scritto:

Dici che è stato indelicato, o anonimo? Una mia ennesima leggerezza? Può darsi. Ma soprattutto, il nome era sbagliato? E da quali parti dovrei passare (perché poi io passo anche volentieri...)?

4:14 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto:

A volte penso che il futuro sia proprio nella voglia e nel desiderio di ascoltare, comunicare, trasmettere.
Scusa se non mi firmo; preferisco non associare un nome al concetto.

1:29 AM  

Posta un commento

<< Home




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).