1.12.05

Venticinque anni fa (era il giugno del 1980) nell'atelier Cricot2 (l'attuale Goldonetta) grazie ad un progetto comune del Teatro regionale toscano e dell'amministrazione comunale di Firenze, il grande regista polacco Tadeusz Kantor presentava uno spettacolo nuovo, interamente realizzato a Firenze con la partecipazione di attori italiani: "Wielopole-Wielopole".
Nacquero le due Cricoteke di Cracovia e Firenze, in cui si sarebbero raccolti documenti d'archivio, disegni, oggetti di scena, manichini, scenografie e fotografie del Cricot2.
In questi giorni e fino all'undici dicembre, Firenze e la Toscana ricordano Kantor e il suo lavoro con una targa, una mostra fotografica e iniziative interamente dedicate a "Wielopole-Wielopole".
Io vi ho avvertiti. Ora, è notoria la mia passione per il teatro polacco del Novecento (ci ho fatto anche una tesi di laurea)e per i registi sconosciuti dai nomi impronunciabili (sono da sempre oggetto di scherno da parte dei miei amici), ma credetemi, questa potrebbe essere una cosa ddavvero interessante.
Qui potete trovare il programma.
Allora, ci vediamo lì in questi giorni.




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).