4.12.05

E' fascista. Io tendenzialmente non amo lo spreco degli aggettivi, due in particolare il più delle volte mi fanno perdere interesse in chi li proferisce: fascista e borghese. Io ho maturato le mie rappresentazioni, per questi aggettivi, che non so quanto si sposino con il senso comune. Borghese... cosa vorrà mai dire? Negli ambienti anti borghese è proprio abusato, non è molto diverso da negro o zingaro allo stadio, la qualità della riflessione è la stessa. Idem per fascista. Quando poi le persone non si accorgono che comportamenti fascisti, visto che di comportamenti si parla e non di fenomeni storici, sono frequenti anche tra chi si dichiara impavido alfiere del proletariato. La propensione all'ascolto, la disponibilità, il non amore per la ridicolizzazione. O il contrario: cioè quello che io sento come fascista, e che è quello che associo al periodo storico del ventennio. Facendo qui un errore di mitizzazione, perché poi spesso e volentieri si aveva a che fare con miseri cialtroni. Una bellissima rappresentazione del fascismo come lo sento è il donald sutherland di Novecento, in effetti. Comportamenti del genere sono possibilità, molto generiche, del porsi verso l'altro, non confinate ad un periodo determinato, ma nell'idea del fascimo storico io colgo in primo luogo questo, quasi quel periodo ne fosse la sintesi perfetta. Viene prima il fascimo o il fascista?
Scegliersi la parte, come cantava giovannilindo, è una questione privata? O è una soluzione identitaria? Si parla un linguaggio per farsi capire, o per escludere chi non capisce?
La mia piccola patria sa scegliersi la parte dietro la linea gotica...

2 Comments:

Blogger marina ha scritto:

E come scriveva il saggio alla fermata del 25 di Piazza Indipendenza: "Fra il dire e il fare c'è di mezzo la dialettica marxista".

p.s.hai dato un occhio al numero di micromega che ti dicevo?
p.p.s.hai rivisto di recente 900 o sei sempre fermo alla proiezione privata del cineforum settano?
p.p.p.s.ma sai che in questi giorni ripensavo pure io a quel film? E ascoltavo i Cccp/Csi?

vabbè data la lunghezza di questo commento, ti potevo pure fare na telefonata...

6:11 PM  
Blogger neri ha scritto:

una delle frasi più belle di firenze... ma non era san marco? E comunque, sono fermo alla proiezione settanese. E comunque.comunque, potevi anche telefonare.

7:09 PM  

Posta un commento

<< Home




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).