15.11.05

sgomberi e solidarietà

Ore 10. Le compagne e i compagni della scuola materna occupata margherita fasolo sono per lo più usciti, impegnat* nelle loro vite integrate ma non troppo. Alla fasolo sono rimast* in poch**, quando 4 auto della polizia municipale si parcheggiano in fondo alla bolognese vecchia, chiudendo la strada al traffico. La vedetta di guardia avverte le altre, le compagne fuoriuscite vengono richiamate, ci si prepara ad uno sgombero stupefacentemente tempestivo, vigili ma non nel panico.
Ma la polizia municipale non fa niente. Ci sono scambi di sguardi tra la vedetta e un vigile, preoccupata l'una, ghignante l'altro. Si chiude la porta antisgombero (che è tanto bellina ma che secondo me non reggerebbe molto...), si continua a sorvegliare i sorveglianti. I vigili parlano nelle loro radio, parlano tra di loro, qualcuno probabilmente sghignazza.
Ore 11. Una signora passa, e informa, finalmente, le compagne: un branco di 25-30 cinghiali sta imperversando nei pressi di quel tratto di via bolognese, è stata organizzata una battuta di caccia, per sicurezza si è bloccata la strada. Le compagne, in maggioranza vegetariane quando non vegane, levano un grido: Solidarietà ai compagni cinghiali!

*(assumiamo che siano tutte donne per bieca cavalleria maschilista e pigrizia asteriscale)

5 Comments:

Anonymous Anonimo ha scritto:

cazzo newri ma è vero?
roba da film di mel brooks

1:04 PM  
Blogger neri ha scritto:

no, in realtà le hanno sgomberate con la collaborazione dei cinghiali masculo-sciovinisti.

6:14 PM  
Blogger marina ha scritto:

Siano sempre lodati i compagni cinghiali. Soprattutto in umido e al ragù!

1:21 PM  
Anonymous Garnant ha scritto:

Mi sa che quei cinghiali lo sanno che siamo in piena stagione di sagre...
L'unico spezzatino di soia, in effetti, l'ho mangiato in un centro sociale occupato.

7:18 PM  
Blogger neri ha scritto:

Spezzatino di soia? Ma non staremo esagerando? Almeno semioticamente...

8:57 AM  

Posta un commento

<< Home




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).