29.10.05

E' un casino dare un titolo così perentoriamente, alle volte...

Ma mi fermavo un attimo a riflettere, non di meno, su come alle volte mi senta solo a firenze, e di come ci siano rari momenti in cui questa sensazione pesante scompare, e riscopro con sorpresa amici che in media stanno a più di 1000 km da qui. E-mail da parigi, sms da berlino, qualcuno più semplicemente a siena, cavallerizze coi tacchi a spillo e registe dalle idee confuse quanto potenti. E' un casino stare al gioco, ma almeno dà le sue soddisfazioni. Almeno.
E il mio fake-pod della creative è talmente leggero che posso tenerlo appeso all'orecchio, un solo auricolare infilato e il coso a penzoloni. CHe detta così in effetti suona non troppo bene.

1 Comments:

Blogger cassandra ha scritto:

a me, invece, riflettendo, mi stupisce tanto quanto sono incline allo stupore ultimamente.
La maggior parte delle persone con cui parlo mi lascia una scia di punti interrogativi su cui lavorare per un bel pezzo.
Non è bellissimo quando è così?

7:38 PM  

Posta un commento

<< Home




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).