2.10.05

Così, appena sveglio, cerco di capire se come al solito ho mosso il culo troppo tardi o forse oggi riuscirò a vedere questo film (poi vi dico). Il film c'è, alla cineteca di castello, spettacolo unico, 2130. E lo andrò a vedere con mi ma, mi sa. Il che secondo Cate è un potenziale grosso errore, e io quindi me la rischio (poi vi dico). Perché pare che ai genitori della loro generazione, Allende in particolare è una cosa che li punge sul vivo, popolo cileno, io ci credo, e resto asserragliato qui dentro e mi sparo un colpo in testa piuttosto che farmi prendere da pinochet. Che è rimasto là tutto il tempo che ha voluto. La vivo io così, per interposta persona, figuriamoci loro, i vèci.

Comunque, volevo solo dirti che a me ha fatto strano leggere tra gli attori Castro, Kissinger e Pinochet. Insomma ha senso mettere gli attori in un documentario?

2 Comments:

Blogger cassandra ha scritto:

allora com'era?
ti è venuto l'appropriato mal di fegato?

bentornato...

12:04 PM  
Blogger neri ha scritto:

mal di fegato no, ma interessanti riflessioni sul suicidio come gesto fallimentare. A breve ne scriverò. Comunque, facevamo a gara, io e mi ma, a chi faceva più casino.
Ho vinto io, con un VAFFANCULO alle dichiarazioni dell'allora ambasciatore americano in cile.

1:05 AM  

Posta un commento

<< Home




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).