29.10.05

L'astinenza è l'unica soluzione

O, come ci ricorda freewayblogger, questo è quello che succede quando spendi 400 milioni di dollari in campagne per l'educazione all'astinenza sessuale (abstinenceonly) e ti dimentichi di registrare il dominio...

E' un casino dare un titolo così perentoriamente, alle volte...

Ma mi fermavo un attimo a riflettere, non di meno, su come alle volte mi senta solo a firenze, e di come ci siano rari momenti in cui questa sensazione pesante scompare, e riscopro con sorpresa amici che in media stanno a più di 1000 km da qui. E-mail da parigi, sms da berlino, qualcuno più semplicemente a siena, cavallerizze coi tacchi a spillo e registe dalle idee confuse quanto potenti. E' un casino stare al gioco, ma almeno dà le sue soddisfazioni. Almeno.
E il mio fake-pod della creative è talmente leggero che posso tenerlo appeso all'orecchio, un solo auricolare infilato e il coso a penzoloni. CHe detta così in effetti suona non troppo bene.

28.10.05

Patti Smith, la curva discendente e la voce del padrone

Racconto di come la rivoluzione industriale nata dai testicoli fortunatamente non recisi di Erasmus Darwin e i suoi libertini amici illuministi, salvo poi inevitabilmente distrarmi. E comincio a guardare blobbografie, 15 anni di blob. Dopo i vaneggiamenti di ghezzi, eccola, Patti, because the night, e le immagini dell'atalante. Mi rendo conto con una lucidità sorprendente di come mi sia sempre sembrato perfetto il tempismo in cui casualmente mi imbattevo nella sigla di fuori orario, e nell'effetto che produce in me, o di quanto arrivi a stimolarmi quella coppia canzone immagini. Non so se venga trasmessa secondo l'umore del redattore di blob di turno, qualche volta sì, altre no, fatto sta che quando arriva quella sigla è come se fosse sempre al momento giusto. E la prima immagine dopo la sigla è un berlusconi dell'89, pessima annata, e dopo, un genio che non ho riconosciuto, che mostra Ferrara in un televisore che parla, e sopra al televisore un grammofono, ai piedi del televisore un cane. Alle parole di Ferrara ("non sono qui a parlare per il mio padrone...") si sostituisce l'abbaiare di un cane. E il genio, secco: "E' lui la voce del padrone".

26.10.05

A proposito di berlino...

Un compagno in armi mi ha trovato delle foto della battaglia di Oberbaum Brucke. Ve ne faccio omaggio.

25.10.05

Risolleviamo le sorti di questo blog!

Questa mattina mi sono svegliata, ho messo su I Will Survive nella versione dei Cake e ho cominciato ad arrovellarmi su cosa mi sarebbe toccato fare per sopravvivere fino alla fine del mese.
Ero già nel panico quando alla mia porta si è materializzato l'amico Guido con un trancio gigante di cinghiale!

Un clistere di ottimismo per tutti, offro io!

Post autoreferenziale venato di blue.

Sono preoccupato per me stesso. Ma neanche troppo. Volevo scrivere della mia memoria, un bel post intenso e meditato, e,lo so è banale, mi sono dimenticato quel che avevo da scrivere. Sono preoccupato per la mia dieta, oscillante tra il nulla e il precotto, quando vinco la fatica di cucinare per me solo, sono preoccupato ma non troppo per la mia inconcludenza, insoddisfazione, ma in realtà con questo mi annoio semplicemente a morte. Sono preoccupato di fallire, di essere o divenire un fallito, paura, come faceva notare Pippi Pasolini, tutta borghese. Basta. Anzi no. Alle volte sono preoccupato che Pablo non sia felice.
Quando leggo un blog non cerco le paranoie altrui, che spesso, quando comunque sia non riesco ad evitarle, sono pure scritte piuttosto male. Cerco letture brillanti, divertenti, profonde, stupide. Mi sto appassionando ad un blog in particolare, che non menzionerò per pudore, figuriamoci. Ma questo per dire, scusate se ammorbo qualcuno. Mi piacerebbe essere sempre divertente, ancorché caustico. Ma non sempre sono dell'umore giusto (neanche troppo spesso, a dire il vero). In realtà sto benissimo avevo solo voglia di scrivere qualcosa e non sapevo che cazzo scrivere.
bacio le mani delle signore

21.10.05

L'ultimo numero di Micromega sulla "Natura Umana" è piuttosto interessante.

Soprattutto se state scrivendo una tesi su Darwin e vi piace farvi fotografare con la sua statua a Londra mangiando pasticcini.
Questo restringe il campo...

20.10.05

Vodafone o Wind? Storiella con morale finale, anzi due

Una storiella fittizia (così non mi denuncia nessuno, nel caso).
Cosa non si fa per un cliente. Avevo deciso di passare a wind, abbandonando la Vodafone fu omnitel, per spendere meno. Wind deve aver avuto qualche problema, forse trovato qualche resistenza. Mi hanno mandato un messaggio: ci chiami, ci sono problemi. Li ho chiamati, ho dato loro i dati mancanti. Ohbè, forse alla fine ce la facciamo a fare questo passaggio.
Macché. Mi arriva un altro wind-messaggio: spiacenti, il passaggio non si può fare (se inclinavo abbastanza il telefono si vedevano le lacrime sotto al display...). Li ignoro. Ad un certo punto, mi dico, sono loro che ci perdono un cliente, a me non cambia la vita. Dopo un'altra settimana, altro w-messaggio: stiamo effettuando il passaggio.
Decidetevi.
Continuo ad ignorarli, alla fine dal mio display scomparirà il disegnino che ho fatto moi-meme, se wince wind, oppure resterà, se vince vodafone.
Poi, oggi, mi chiama una ragazza-vodafone. Non capisco un cazzo di quello che dice. Ma sono comunque tentato di mandarla a quel paese, è chiaro che vuole convincermi a non cambiare gestore. Ma lei sta lavorando, quindi non è il caso di mandarla a quel paese. Mi sposto nell'angolo della casa dove il cellulare prende. Temporeggio (bevendo spuma).
-Ma ha pensato di cambiare tariffa?
-E' quello che ho fatto :)
-Ma c'è un'offerta a soli 12 cent. al minuto...
-Con Wind ne spendo 10.
-No, ma sa, è che... c'è anche questa promozione, non è sul catalogo, ma visto che è abbonato, spendendo 5 euro al mese chiama a 7 cent. tutti i numeri e in più ha 100 minuti gratis verso i cell. vodafone.
-...
-E' ancora lì?
-Interessante. Senta, ma le danno un premio se mi convince a restare?
-Magari... se va bene me la cavo con un cioccolatino. Qui in reparto ogni tanto passano e ci danno della cioccolata.
-[Risata]Sì mi sembra interessante.
Mi faccio spiegare quanto pagherei di fisso, lei mi risponde che siamo quasi coetanei. (Mettiamo le mani avanti, la storiella seppur fittizia non prevede una svolta erotica)
-Io sono del 74.
-Ah. pensavo tu fossi tipo del 21 dicembre, sai...
Insomma, alla fine passiamo a darci del tu, lei mi dice, resta lì, ok. Torna al telefono:
-Sei stato gentile: ho chiesto al capo se potevo regalarti 80 euro al mese gratis di chiamate verso vodafone e numeri fissi e mi ha detto di sì. Per i prossimi 6 mesi hai anche questo bonus, sempre che accetti.
Alla fine ho accettato (sai com'è, direbbe il Babbo). E le ho anche detto che se passa da firenze, avrà una stanza a sua disposizione.
-Perché, hai un albergo?
Comunque, non credo che avrà problemi a trovare il mio numero di telefono.

Morale della favola: a) cosa non si fa per un cliente? Sì lo so, l'avevo già detto. Vodafone che quasi mi supplica di restare, non abbandonarci, ti preeeeeego. Poi cerca di appiopparti un'offerta del cazzo. Poi alla fine pur di convincerti si smutanda un po'. Morale a) Mercanteggiare. Non hanno sempre il coltello dalla parte del manico, sti stronzi.
Morale b): rispetta il lavoratore, e il soviet-karma ti premia.

19.10.05

Post melenso sulla potenza di internet

C'è un uomo che vive a Seattle, Matt Baldwin. Scrive un blog, defective yeti, ha una moglie, the Queen, la regina, e da un anno e qualcosa un bambino, the Squirrelly, lo scoiattoloso (?). Ho iniziato a leggere il suo blog dopo che Delio lo aveva linkato, se non sbaglio. Ero ancora a Berlino, forse. Mi faceva divertire, molto, ma era anche un bel punto di vista, pacato, ironico, intelligente, stupidamente si direbbe qui in italia "di sinistra". Un suo successo erano le "conversations overheard on the bus", poi ha iniziato ad andare a lavorare sempre più spesso in macchina...
Quando è nato suo figlio mi sono commosso. Non ha molto senso, forse, ma ero emozionato, una persona che mi piace, a cui, ed è qui l'assurdo, voglio bene ha un figlio, e io mi commuovo. Ero felice, ero felice per lui, la Queen mi faceva una simpatia pazzesca.
Oggi, in ritardo, ho letto che allo scoiattolo hanno diagnosticato una forma di autismo.

18.10.05

14.10.05

In culo alle industrie farmaceutiche

"Portugal regulator fines Abbott, Bayer, others for price fixing

Portugal's antitrust regulator said it had fined five major US and European drug companies a total of 16 mln eur for working together to artificially fix prices.

The five firms -- Abbott Laboratories and Johnson & Johnson of the United States, Germany's Bayer AG, Italy's Menarini Diagnosticos and Switzerland's Pharmaceutica Quimica -- formed a cartel during 36 bidding processes to supply 22 hospitals in Portugal, it said. The goal of the companies was to 'prevent, restrict or falsify in a significant way competition by fixing prices', the competition authority said in a statement."

Fonte: http://www.cbgnetwork.org/index2.html

Banksy - Crude Oils

Per chi fosse a Londra in questi giorni... tutta la mia invidia. Banksy ha aperto ieri sera una mostra, Crude Oils, con dipinti classici modificati. E 200 ratti. Vivi.

La mostra è qui:
100 Westbourne Grove
London W2

Per i miei amichetti del gruppo


L'altra sera mi sono proprio divertito...

12.10.05

Da o brazio

"Qui i posti sono stupendi, la natura cambia tantissimo e puoi percorrere ore di strada a sterro prima di arrivare nel paese piu vicino ..incontrando solo vacche magre, avvoltoi e contadini ancora piu magri, ma sempre felici e gentilissimi."

Ho l'impressione che qualcuno se la stia passando bene! Un bacio e un pensiero a voi, fricchettoni maledetti!

11.10.05

sei fiale di narcan

roba che si ripigliava anche lazzaro...

Rex e il grande complotto internet-capitalistico per la sottomissione delle menti deboli...

Ovvero provate a cercare una pagina html, un forum, un cazzo di qualcosa dove vi spieghino come smontare un "sistema integrato aqualock antitraboccamento". Praticamente ogni elettrodomestico che faccia uso di acqua ormai ne monta uno, io è da un'ora che ci ragiono e non ho trovato uno schema tecnico, un'indicazione, niente. Ho postato su due forum, idraulici e fai-da-te. Chissà cosa mi risponderanno. Nel frattempo, la lavastoviglie sta lì, con la sua ebete bocca spalancata e sofferente... datemi dell'acqua...
Tanto, è più facile chiamare l'assistenza, no? Dipendenti e vincolati, schiavi.

10.10.05

consiglio non richiesto

Se non l'avete ancora fatto, io al posto vostro correrei in edicola ad acquistare il corrente numero di Colors.

Poi, parliamone.

9.10.05

Battute evolute

Barsanti spiega la teleologia finalistica pre-darwiniana nonché un po' pacchiana di Bernardin de St.Pierre:
-Le ciliege sono adatte alla bocca dell'uomo, perché Dio le ha volute così. La mela, la pera, sono adatte alla mano dell'uomo. Il melone, già diviso in fette, è adatto alla famiglia, perché così ha voluto il signore nella sua infinita misericordia. E l'anguria, l'anguria è adatta a essere mangiata con i vicini.
-E delle banane ha detto niente?

7.10.05

comunicatia servizije

Ho attivato nei commenti il pattern recognition che ancora per fortuna separa l'uomo dal software. Me ne dolgo, perché mi sfava dover digitare fqweuk82 per poter scrivere un commento.
Ma al tempo stesso mi sono rotto le palle di cancellare manualmente i commenti di Ken che ci ricorda che sul suo sito puoi farti allargare l'uccello, di John che offre biglietti gratis per gli uffizzi e cose del genere.

5.10.05

Allora Negri serve a qualcosa

Post accacì per le masse insorte.

Che vergogna. Metto il cappello con le orecchie da asino e sono nel vuoto. Scrivo una tesi mica sull'evoluzionismo, punto. Troppo facile, scrivo una tesi sulla logica dell'evoluzionismo, e sullo spazio di analogia con la storia, umana. Io.
Mica seghe.
Lezione numero 1
Nel processo storico naturale (evolutivo) non esistono migliore e peggiore. Il tasso non è migliore della moffetta, né l'uomo è migliore, o più evoluto della scimmia o della cernia, né tantomeno il contrario (nonostante in alcuni specifici casi si sia tentati di pensarlo). Ogni specie ha la sua storia, è una storia, la quale, nella misura in cui essa è intrinsecamente relazionale con la storia delle altre specie e dell'ambiente inorganico (come se il petrolio non fossero carcasse di animali frullate, poi...) è parte di un'unica storia, la storia naturale cosiddetta.
Fine della lezione
E allora come cazzo è possibile che anche solo un micron cubo delle mie sinapsi sia stato sprecato per categorie come "in via di sviluppo", e, in fin dei conti a vedere buona parte del mondo come "arretrata"?
Arretrata sta minchia.
C'era bisogno di un libercolo di critica a Impero di Negri perché venissi a conoscenza dell'esistenza della "teoria della dipendenza", che fondamentalmente è uno sviluppo storico-sociologico della teoria dell'imperialismo di Lenin. Evviva Negri, allora a qualcosa serve...
Cito dal libercolo (Nestor Kohan, Toni Negri e gli equivoci di Impero, Massari editore 2005, p. 63):
Lezione numero 2
"... Lenin sostiene che con la nascita del capitalismo imperialistico cessano di esistere la vecchia dicotomia e la rivalità tra capitali industriali e quelli bancari, dalla cui fusione scaturisce invece un processo in base al quale gli stessi capitali partecipano sia alla produzione industriale che al mondo delle finanze. [...] Questo nuovo tipo di capitale è il capitale finanziario, che ha svolto un ruolo egemonico all'interno del modello imperialistico. Si tratta di denaro che non incoraggia la conquista di territori da parte delle grandi potenze, caratteristica di un'epoca coloniale in cui i paesi più forti assoggettano nazioni e popoli, ma in genere di un'espansione basata sull'esportazione di capitali [grassetto mio]."
Fine della lezione
Questo comporta all'atto pratico che i capitali verranno investiti dove il costo del lavoro è minore per trarre il massimo profitto. Questo comporta anche la creazione di capitalismi di serie B in situ (e avete voglia a dire che la nike è una multinazionale, gli sweatshop vietnamiti dove le scarpe e i cappellini vengono prodotti non sono della nike, ma di qualche imprenditore locale...), che, ed ecco la teoria della dipendenza, sono vincolati agli investimenti del capitale "di seria A", e faranno di tutto per mantenere basso il costo del lavoro.
Oh!
I sindacalisti della coca cola ammazzati.
Oh!
I bambini cinesi che cuciono i palloni.
Oh!
I colpi di stato in sud america.

Arretrati.
Certo.

2.10.05

Così, appena sveglio, cerco di capire se come al solito ho mosso il culo troppo tardi o forse oggi riuscirò a vedere questo film (poi vi dico). Il film c'è, alla cineteca di castello, spettacolo unico, 2130. E lo andrò a vedere con mi ma, mi sa. Il che secondo Cate è un potenziale grosso errore, e io quindi me la rischio (poi vi dico). Perché pare che ai genitori della loro generazione, Allende in particolare è una cosa che li punge sul vivo, popolo cileno, io ci credo, e resto asserragliato qui dentro e mi sparo un colpo in testa piuttosto che farmi prendere da pinochet. Che è rimasto là tutto il tempo che ha voluto. La vivo io così, per interposta persona, figuriamoci loro, i vèci.

Comunque, volevo solo dirti che a me ha fatto strano leggere tra gli attori Castro, Kissinger e Pinochet. Insomma ha senso mettere gli attori in un documentario?

1.10.05

Pensavo fosse Internet, invece era alzheimer...

Da quando sono tornato da Berlino la connessione internet non funzionava. Non ho ancora controllato la posta ma immagino di avere otto tonnellate di spam ad attendermi. Volevo scrivere un post su quanto poco ami telecom eccetera eccetera, ma appena aperto il blog ho avuto una sorpresa... mi sono dimenticato del compleanno di marina.

Che figura di merda.

E' facile ricordarsi una data di qualcosa. Battaglia di Waterloo, compleanno di Gesù, e cose simili. Il problema è fare l'operazione inversa: arriva quella data, ti devi ricordare che è successo qualcosa. Questa operazione mi risulta drammaticamente ostica: per ben due volte di fila mi sono scordato il compleanno di mia matre, per rendere l'idea.

Con il compleanno di marina è la prima volta e mezzo... ma questa è un'altra storia.

Aggiornamento: 266 messaggi di posta.




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).