11.8.05

Gocce di pioggia su di te (e tua sorella)

Gli alberi non vanno dal parrucchiere (ma ogni tanto il parrucchiere va da loro): aspettano agosto che gli dà una bella spazzolata a botte di chicchi di grandine grossi come cucchiaini di nutella e duri quanto lo zigomo di agnelli, ei fu, questo per dare la misura delle condizioni in cui mi trovo.
Ad ogni modo, c'era in progetto una biciclettata serale a firenze, in questi giorni, ma sembra che a firenze con la bici siamo rimasti io e Pablo, e Pablo non ha ancora imparato ad andare senza le rotelline. Quindi, rinviando, l'ancio lappello:

"Chi fosse a Firenze da qui alla fine di Agosto...
bicimunito e abbondante nel tempo libero...
si riunisse per una gita intramoenia...
al chiar di luna dei fanali dell'Apt...
tra signoria e santissima..."

Ps: magari avvertendo
prima.




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).