8.5.05

Furti, Plagi e dichiarazioni d'amore.

Nella trasmissione Music Farm su rai 2 hanno usato un pezzo della colonna sonora di Fuga da New York. Fanno sentire un po' di bella musica italiana, un mare di TRASH allo stato puro (già basta Iva Zanicchi), e non dicono che stanno rubando a Johnny Carpenter. Paradossale o semplicemente irritante?
Un po' più interessante... ho visto il primo film di George Lucas Thx 1138 l'uomo che fuggì dal futuro, del 1971, prodotto da F.F.Coppola (!). Una mazzata nelle palle senza pari. Ad un certo punto il protagonista guarda un video di un poliziotto robot che sfranta di mazzate un cittadino. Il suono più o meno è Awakka... awakka... wakkawakkawakkawakka. (Potrebbe vagamente ricordare Ratman, lo so. Quel numero in cui lui è nello spazio, chi l'ha letto si ricorda la reiterata serie di mazzate...)
Ad ogni buon conto, quando ho sentito quel suono è scattato qualcosa... devo ancora verificare, ma sono quasi sicuro che la prima o la seconda canzone di "The downward spiral" dei NIN inizi con un campionamento di quel suono. E allora mi immagino Trent Reznor che da bambino resta traumatizzato da quella scena, il cui suono si tatua nel suo cervello, e quando poi fa un disco, un signor disco, e ha bisogno di un suono che esprima awakka wakka lo va a ripescare dal primo film di george lucas. Ah, l'arte! L'art pour l'art. (Aspetto le correzioni della francesista di famiglia)
Awakka. Fletto i muscoli e sono nel vuoto.




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).