28.2.05

coin-op

Ho qualche problema con la mia memoria. Ho difficoltà a ricordare non tanto le cose "a breve" (sì, riesco a dimenticarmi gli appuntamenti e cose del genere, ma qui si parla di altro), quanto il mio passato in generale. La cosa è abbastanza seria: alle volte incontro qualcuno che mi dice: "ma ti ricordi...?" ed è solo un indice della mia disposizione umorale che io risponda con un no secco, o che faccia finta di niente, o addirittura di ricordare. Ma difficilmente ricordo. Una volta sono arrivato a sognare di essere un robot con un passato artificiale (e credo di aver condiviso questo sogno con un personaggino equilibrato come p.k. dick, quello di blade runner). Quindi è stato fonte di vero stupore accorgermi, mentre parlavo con G., che ricordo perfettamente non solo buona parte dei videogiochi che ho fatto da bambino, ma pure dove e quando li ho giocati.
Uno su tutti: in fondo alla via dove abita mia madre c'è un bar tabacchi. Dalle parti della prima media devo averci speso un patrimonio giocando a bubble bobble.

22.2.05

don't call me pavlov



Io non lo chiamerei pavlov. Lo chiamerei un magnete di attenzioni con lincenza di parlare da solo. Per me, non per lui. Comunque, si chiama Pavlov, Pablo per gli amici. Ha 45 giorni, un controllo della vescica pari a zero, e un istinto della tana più forte di una marmotta. Dategli un angolo buio, un telo o il retro di un divano e lui ci si infila come un fulmine.
Ho già iniziato ad addestrarlo. Capisce i seguenti comandi retroattivi:
"Allora piscia pure dove vuoi"
"Bravo, lì non avevi ancora cacato"
E' veramente un cane sveglio (come si evince dalla foto). Polenta non sembra essersi troppo offesa.

10.2.05

Ciao a tutti

parto per terni. starò tre giorni là, per IL documentario. E mi sto un po' cacando addosso. Auguratemi di tutto, per favore.




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).