11.1.05

Qualcuno mi chieda cosa faccio nella vita!

Quando è scoccata la mezzanotte del 2005 ero in un freddo tendone da circo piantato nel bel mezzo di un niente che su qualche carta geografica figurerà come Matino (Le) ad aspettare che il concerto che avremmo dovuto riprendere cominciasse. Era in ritardo di un paio d'ore perchè il furgone su cui viaggiava il gruppo di punta, per metà libanese, era stato fermato a Bari dalla polizia...
La mattina del primo gennaio, l'albergatore, per aver osato alzarmi a mezzogiorno, mi ha fatto un cappuccino (tutto scoglionato) rifiutandosi di darmi da mangiare. E io avevo fame.
Ma il prodigo Arrington De Dionysio, special guest dei seminari di improvvisazione sul canto salentini, è tornato dalla sua passeggiata nei campi con un mazzo di trifogli e cicuta che ha equamente diviso fra me e lui invitandomi a sfamarmi.
Per educazione non ho rifiutato. (Grazie mamma. Grazie papà.)
Però, mentre brucavo foglie dal mazzolino di erbette (sapientemente annaffiate dal piscio di chissà quale animale), ringraziando, sorridendo e fingendo di gradire(Grazie mamma. Grazie papà.), pensavo: "Che cazzo di anno potrà mai essere questo se comincia con una colazione a base di cappuccino, trifoglio e cicuta?"

Oggi una parziale risposta a questa domanda mi sta facendo saltare di gioia: ho appena ricevuto notizia ufficiale, nero su bianco, di aver ottenuto i finanziamenti necessari a sostenere due mesi di laboratorio teatrale finalizzato ad una messa in scena.

E sono la donna più felice del mondo!

Non vedo l'ora che qualcuno mi chieda cosa faccio nella vita per tirare la testa fuori dal suolo (tipo struzzo) in cui di solito l'affondo di fronte a questo interrogativo e rispondere: "La regista teatrale!"

6 Comments:

Blogger G. ha scritto:

ciao..
ma cosa fai nella vita???

1:50 PM  
Blogger marina ha scritto:

...esattamente quello che da bambina speravo di fare "da grande" (dopo aver rinunciato a fare il chimico e il direttore d'orchestra): la regista teatrale!!!

5:15 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto:

Complimenti! "Don't dream it, be it!", come diceva la Tim Curry. Ma davvero hai mangiato trifoglio e cicuta? Di cosa sanno? Ma non é tossica la cicuta? Comunque é molto bucolico nonchè arcadico. Ale

9:47 PM  
Blogger marina ha scritto:

Prima di tutto grazie per i complimenti.

Poi le curiosità:

1)ebbene sì ho mangiato trifogli e cicuta.
E ho i testimoni.

2)la cicuta ha proprietà tossiche e medicamentose (principalmente calmanti del dolore).
Ma io sono più un tipo da aspirina.

6:59 PM  
Blogger neri ha scritto:

Nonostante girassi 25 ore su 24 con la videocamera appresso, non ho ripreso il lauto pasto. Però c'ero (e non so se offendermi per non essere stato menzionato nella spartizione), e devo dire che il trifoglio era trifoglio. Sulla cicuta posso solo confermare che così è stato presentata (e temerariamente assaggiata).

11:17 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto:

La cicuta, che io sappia, é fatta a cono e ha fiori bianchicci. E puzza. Ale

12:36 PM  

Posta un commento

<< Home




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).