29.9.04

Paese che vai... bar che trovi

In quel di Berlino qualcuno ricorderà che avevo scritto di un amabile baretto, lo Jenseits (lett. aldilà). Era il bar-caffè dove andavo a passare i pomeriggi relax, a leggere e a guardare i turchi giocare a scacchi (Heinrich Platz, SO36). A Firenze c'è lo Strizzi, un omone di un metro e 90 per un 120 chili buoni di tifoseria viola e fede comunista, che ha avuto la bella pensata di aprire un bar. Diciamo che non è il posto in cui vado a passare i pomeriggi a leggere... però coi negroni a 2 euro il mercoledì, è il posto dove andare a prendersi una bella sbronza in compagnia.
Domani ho il mio ultimo esame. Quindi, ricapitolando: se va bene, sono allo Strizzi a sbronzarmi, se va male, sono allo Strizzi a sbronzarmi (magari un po' meno allegro).
A domani (a oggi più tardi...).
PS: sono graditi gli in bocca al lupo!

3 Comments:

Anonymous Anonimo ha scritto:

in bocca al lupo!!!
marina

2:35 AM  
Anonymous Anonimo ha scritto:

E´ andato bene l´esame, ho visto sopra. Complimenti, caro. Ah, il Negroni! Qui a Berlín non si trova facilmente. Sai che un mesetto fa sono entrato per la prima volta allo Jenseits? Molto carino, e simpatico il signore dietro il bancone. Ale von Stadtschaft

4:24 PM  
Anonymous Anonimo ha scritto:

Carissimo! Dopo tutta la pubblicità (meritata) che ho fatto a quel posto, era il minimo! E sì, il tipo dietro al bancone, che per qualche misterioso motivo mi parlava sempre in francese, è un bell'acquisto...
Ho visto che avete aggiornato i link su stadtschaft... :)
neri

9:51 PM  

Posta un commento

<< Home




Tutto quello che trovate in queste pagine è a vostra libera disposizione. Fatene quello che volete, purché non a fini commerciali (dubito, ma non si sa mai).